consigli e informazioni

    home page    
         


::Contenuti::

Gli incidenti domestici non solo nel nostro Paese ma a livello anche  nazionale hanno assunto dimensioni più che allarmanti; I dati statistici  mostrano che le persone che hanno dichiarato di essere state coinvolte nelle loro abitazioni in un incidente domestico sono annualmente ben al di sopra di tre milioni (la cifra complessiva è comunque superiore poiché una frazione degli infortunati dichiara di aver avuto più di un incidente nel corso dell'anno). Di detti incidenti più di settemila hanno avuto esito mortale.
Come rileva l'Organizzazione Mondiale della Sanità questa tipologia di eventi  non risparmia nessuna fascia d'età, rappresenta nei Paesi sviluppati la prima causa di morte per i bambini.
La caratteristica più saliente dell'incidente domestico è la multifattorialità: esso, infatti, è sempre la risultante della interazione di più fattori che, proprio a causa di questa interazione, diventano lesivi e producono un danno;
Nel determinismo del fenomeno incidente domestico intervengono fattori fissi o variabili. Per fattori fissi si intendono: "…un soggetto che è suscettibile di essere coinvolto un agente che provoca l'infortunio e un ambiente che favorisce l’evento". Le variabili sono invece i "…fattori personali o sociali, la pubblicità, la moda, il progresso, le tradizioni".
La durata dell'esposizione al rischio, la sua specificità e vulnerabilità soggettiva raggiungono livelli di gran lunga più elevati per le casalinghe, per i bambini e per gli anziani, che passano gran parte del tempo nell'abitazione e nelle sue pertinenze. L'incidenza del rischio, infatti, è direttamente correlata alla quantità di tempo trascorsa in casa. Inoltre secondo le più recenti indagini effettuate dall’Ispesl per il 2003, si teorizza l’attribuzione della responsabilità della genesi dell’incidente domestico e della gravità degli esiti  al mutamento della struttura sociale e alle carenze assistenziali, oltre che alle carenze strutturali di case e accessori e alla scarsa informazione dei cittadini. La persona che è incorsa in incidente domestico spesso era da sola in casa, quindi, non ha potuto essere soccorsa tempestivamente.
E’ pertanto necessario continuare a sviluppare politiche di prevenzione, attraverso la promozione e la diffusione di linee guida e l'effettuazione di campagne di informazione e di educazione alla sicurezza

::::



consigli: